Indirizzo: Via Rotabile 11, 98050 Leni - Messina
Sito web: http://www.hotelariana.it/
Prezzi: €30
Condividi:   

Sommario

Salina (ME) – Albergo Ristorante L’Ariana – Rinella di Leni

giugno 2004 - Ventiquattro - Il Sole 24 Ore - Ristoranti Sicilia

Chi non ha sognato per le sue vacanze un’isoletta non devastata dal turismo organizzato e dove tuttavia si trovino i giornali, il cellulare abbia campo, si possano noleggiare con facilità moto e imbarcazioni, la vegetazione sia rigogliosa, e oltre a passare le giornate appollaiati su uno scoglio si possano fare svariate passeggiate panoramiche (di quelle anche dette “trekking”)? Il tutto ospitati in un albergo “esclusivo”, ma di un’esclusività data da posizione e fascino dell’insieme, e non dal costo e dal lusso delle poche (quindici) camere?

Bene: siamo in grado di darvi un suggerimento. L’isola è Salina, la più verde delle Eolie, resa icona come càpita ai luoghi che hanno ospitato riprese di film famosi, in questo caso Il postino di Neruda. La casa del poeta, quella rossa in cima alla strada che precipita al mare, è a Pollara, minuscolo villaggio nel punto dove si fanno bagni straordinari, tra archi di rocce e vista su isolotti e isole. Ma non basta: a pochi chilometri – che a Salina si misurano in minuti di motorino, in questo caso una ventina – su un altro lato delle pendici vulcaniche c’è Rinella, il meno frequentato dei due porti dell’isola. Accanto all’approdo dei traghetti, con vista sulla spiaggia di sabbia grigio piombo e sulle poche case, su Lipari e Vulcano, c’è l’hotel L’Ariana. Costruita per le vacanze di una famiglia messinese (di cui l’attuale gestore è erede), la villa fine ottocento che ospita l’albergo è splendida: forma squadrata, elegante e senza fronzoli, grandi terrazze, e, come unico capriccio, una sfilata di teste di guerrieri greci sul perimetro del tetto, teste rinvenute cent’anni fa nel cantiere navale di Palermo.
E la cucina? Ottima, davvero. Mentre negli altri ristoranti di Salina non si sente aria d’innovazione, a parte – forse – nei prezzi, e la cucina isolana è interpretata con mano decisamente pesante (sale, peperoncino, olio), all’Ariana il cuoco, che ha lavorato in Francia e Germania, merita d’esser segnalato. Piatti tradizionali eppure leggerissimi: parmigiana, caponata, zucchine alla menta, carpaccio di polpo agli agrumi, pesci marinati ai profumi di Salina. Di ogni pietanza si apprezzano i singoli sapori, e si riesce a fare un pasto completo senza uscirne appesantiti né bere tutta la notte.
Le camere dell’albergo sono ariose e arredate con semplicità. Dall’estate prossima ci sarà l’aria condizionata (quest’inverno l’albergo verrà rinnovato, e si spera non lo lucidino troppo).
Il mare pullula di piccole meduse rosate, ma solo nei mesi meno caldi. Anche allora, può comunque capitare la fortuna di incontrare due simpatici ragazzi locali che “per passare il tempo” si divertono a bonificare specchi d’acqua. Acchiappano a mani nude le meduse e le lanciano sugli scogli. Osservarli è uno spasso e garantisce bagni privi di rischi.
I prezzi del ristorante: una trentina di euro per un pasto di quattro portate, accompagnato da buon vino locale.
Albergo Ristorante L’Ariana, Rinella di Leni, Salina (Isole Eolie) – tel. 090 9809075
Alcune immagini e testi di questo sito sono coperti da copyright e ne è proibito qualsiasi utilizzo salvo esplicito consenso scritto.