Indirizzo: Piazza della Repubblica 13, Milano
Sito web: http://www.dalbolognese.it/it/
Prezzi: €55
Condividi:   

Sommario

Milano – Ristorante Dal Bolognese

dicembre 2016 - Ventiquattro - Il Sole 24 ore - Lombardia Ristoranti
Dire che ci si mangia bene è esagerato, dire che si mangia male è un’ingiustizia, dire che è antropologicamente interessante è esatto. Stiamo parlando del ristorante Dal Bolognese di Milano, locale in gran voga, almeno quanto la casa madre di Piazza del Popolo a Roma. Se un tempo si faceva lo struscio lungo il corso principale, al Bolognese si sono inventati lo struscio da ristorante. Per dire da quale varia umanità sia frequentato, mi è capitato di andarci alle 8 e mezza di sera, abbastanza presto, e poi di tirarla in lunga con i miei commensali. All’inizio c’era solo qualche tavolo occupato da clienti “signorili”, tipica borghesia milanese un po’ su d’età (perfino signore dai capelli coraggiosamente argentei, esemplari ormai in via d’estinzione). Alle dieci c’è stata una sorta di mutazione genetica: snelle bellezze arrampicate su tacchi a spillo, scortate da ragazzotti “Billionaire” o bellimbusti di mezz’età il cui fascino è spiegabile solo alla luce di motivi accessori. Di solito, per un ricambio di clientela così sostanziale ci vogliono almeno due ristoranti, due arredatori, due generazioni di camerieri e due tipi di cucina antitetica. Il successo del Bolognese è tanto più stupefacente in quanto il locale si trova nell’unica zona di Milano che, pur essendo centrale, pare sperduta nella desolazione della periferia. L’ambiente è diviso in due: un bar fumoir con riviste e libri fotografici da sfogliare, e uno stanzone rumoroso (per questo è meglio andar presto, quando ancora ci si sente) dove si mangia. Il direttore di sala fa miracoli per tener buoni i capricciosi clienti e “movimentarli” tra fumoir-sala d’attesa e tavoli: ci pare che svolga una di quelle professioni usuranti che meritano il pensionamento precoce. I camerieri lasciano un po’ a desiderare, capiscono spesso fischi per fiaschi e hanno l’aria già scaltra senza però essere esperti. Ma il ristorante è aperto da pochi mesi, merita un bonus di rodaggio. La specialità della casa è il bollito, e a ordinarlo non si sbaglia, pur senza gridare al miracolo. Niente male le patate fritte (vere, non surgelate), il puré, il brodo, la mozzarella e la misticanza. Per tutti gli altri piatti bisogna ricorrere a scaltrezze da habitué, onde evitare salse e fondi impiastriccianti. Per esempio: se ordinate il roastbeef (buono), chiedetelo nature; se scegliete la tartare di manzo, sorvegliate l’esecuzione (è troppo condita, diventa un pappone); se infine vi attira l’ottima insalata di manzo bollito, ordinatela al netto di pomodorini infestanti.
Le porzioni sono abbondanti e il prezzo medio è sui 55 euro.

Ristorante Dal Bolognese, Piazza della Repubblica 13, Milano. Tel.: 02 62694843

Alcune immagini e testi di questo sito sono coperti da copyright e ne è proibito qualsiasi utilizzo salvo esplicito consenso scritto.